wein.plus
ATTENZIONE
Stai usando un browser vecchio e alcune aree non funzionano come previsto. Per favore, aggiorna il tuo browser.

Login Iscriviti come membro

Lexicon
Il Lexicon del vino più grande del mondo con 25,807 voci dettagliate.

La Bulgaria è uno dei paesi con la più antica tradizione vinicola d'Europa. Le origini sul territorio dell'attuale stato indicano un inizio già 5.000 anni fa, in base ai ritrovamenti archeologici e ai testi tradizionali. Le tribù tracie a nord e a sud delle montagne balcaniche coltivavano l'uva selvatica e praticavano un culto distinto in onore del dio del vino Dioniso. Si attribuisce ai Traci la coltivazione dei più antichi vitigni bulgari o dei loro antenati come Mavrud, Pamid, Dimyat, Melnik (Shiroka Melnishka) e Gamza (Kadarka). Al tempo dell'Impero Romano, il vino della Tracia era un'esportazione ricercata in Grecia, Sicilia, Asia Minore (Anatolia, Turchia) ed Egitto. Nel Medioevo, la viticoltura raggiunse l'apice grazie ai monasteri con i loro estesi vigneti. Nel 1393, l'impero bulgaro fu conquistato dagli ottomani e rimase sotto il dominio islamico per quasi 500 anni fino al 1878. Solo la produzione di uva da tavola era permessa. La proibizione dell'alcool portò una forte minaccia alla viticoltura. L'importanza che la viticoltura aveva per lo stato è dimostrata dal fatto che subito dopo il dominio ottomano, nel 1879, fu approvata una legge sul vino ancor prima che fosse adottata una costituzione. Tuttavia, la viticoltura non fu ripresa su più larga scala fino a dopo la prima guerra mondiale e fu praticata esclusivamente da piccoli viticoltori con varietà autoctone.

Il Lexicon del vino più grande del mondo

25,807 Parole chiave · 46,998 Sinomini · 5,321 Traduzioni · 31,135 Pronunce · 175,353 Riferimenti incrociati
fatto con il dal nostro autore Norbert F. J. Tischelmayer. Sul Lexicon

Eventi nelle tue vicinanze