wein.plus
ATTENZIONE
Stai usando un browser vecchio e alcune aree non funzionano come previsto. Per favore, aggiorna il tuo browser.

Login Iscriviti come membro

Lexicon
Il Lexicon del vino più grande del mondo con 25,771 voci dettagliate.

Campari

Campari Il liquore amaro più venduto al mondo fu inventato nel 1862 dall'imprenditore italiano Gaspare Campari (1828-1882). L'ha chiamato "Bitter d'Olanda". In tedesco significa "Holländisch-Bitter", perché i cosiddetti amari erano molto popolari tra gli olandesi. Nel 1867 aprì poi il suo caffè "Duomo" a Milano. Nel 1904, il primo stabilimento di produzione Campari fu aperto a Sesto San Giovanni (Lombardia). Sotto la direzione del figlio del fondatore, Davide Campari, iniziarono le esportazioni, prima in Francia ma presto anche oltreoceano.

Campari è prodotto ancora oggi secondo una ricetta segreta dell'azienda. Secondo la dichiarazione dell'azienda, solo il presidente Luca Garavoglia, con l'aiuto del direttore tecnico e di otto dipendenti, produce il concentrato di base. Luca Garavoglia è anche l'unica persona al mondo che conosce la ricetta originale completa. Alcuni ingredienti sono però noti: Corteccia di Cinchona, ginseng, melograno, sostanze dell'albero di Cascarilla, rabarbaro, buccia d'arancia e olio di agrumi. In primo luogo, un decotto di più di 60 erbe, radici e frutti diversi è prodotto in grandi botti (50 ettolitri) di quercia slovena. In questo processo, le sostanze aromatiche solubili in acqua vengono lisciate con acqua distillata bollente. Dopo tre giorni, si aggiunge alcol puro per estrarre le sostanze aromatiche solubili in alcol. Dopo circa 20 giorni, il decotto ha una forza di circa il 70%.

Il Lexicon del vino più grande del mondo

25,771 Parole chiave · 47,056 Sinomini · 5,318 Traduzioni · 31,096 Pronunce · 174,649 Riferimenti incrociati
fatto con il dal nostro autore Norbert F. J. Tischelmayer. Sul Lexicon

Eventi nelle tue vicinanze