wein.plus
ATTENZIONE
Stai usando un browser vecchio e alcune aree non funzionano come previsto. Per favore, aggiorna il tuo browser.

Login Iscriviti come membro

Kava

Termine greco (ingl. cellar o "eingekellert") per un vino che è stato conservato e maturato per un lungo periodo (Epitrapezios Oinos); vedi sotto Grecia.

La Repubblica parlamentare greca, situata nell'Europa sud-orientale, con capitale Atene, si estende per 131.957 km². Confina con l'Albania e la Macedonia settentrionale a nord, con la Bulgaria a nord-est e con la Turchia a est. Il Paese si trova sul Mediterraneo orientale ed è geograficamente composto dalla terraferma greca all'estremità meridionale dei Balcani, dalla penisola del Peloponneso (separata dalla terraferma dalla costruzione del Canale di Corinto) e da numerose isole.

Griechenland - Landkarte, Flagge und Wappen

La terraferma rappresenta 106.915 km², 25.042 km² (poco meno del 19%) sono distribuiti su 3.054 isole, 87 delle quali sono abitate. I gruppi di isole più importanti in termini di viticoltura si trovano nel Mar Egeo (ad esempio Creta, Lesbo, Limnos, Mykonos, Paros, Rodi, Samos, Santorini, Thasos) e nel Mar Ionio (ad esempio Cefallonia, Corfù, Lefkada, Citera, Paxos, Zante). La viticoltura è praticata sulla terraferma e su numerose isole. La maggior parte delle aree viticole si trova vicino alla costa.

La storia

La storia della viticoltura greca inizia con una relazione tra il dio supremo Zeus e la bella Semele (figlia di Armonia, dea dell'armonia), che portò alla nascita di Dioniso, il dio del vino, della gioia, dell'uva, della fertilità e dell'estasi. L'antica Grecia e, sulla base dei ritrovamenti archeologici, l'isola di Creta in particolare, è considerata una delle "culle della cultura vinicola europea". La viticoltura esisteva già nella cultura micenea nel XVI secolo a.C. (Micene = Peloponneso nord-orientale), come indicano le anfore ritrovate.

Griechenland - Szene aus Platons Symposion und Amphore 500 v. Chr.

L'antichità

Il vino era una parte importante della cultura del bere della vita quotidiana. Ciò si esprimeva anche nei simposi, un evento alcolico accompagnato da conversazioni spiritose, battute, canzoni, musica, giochi e spettacoli. Il dipinto mostra la famosa opera "Symposion" di Platone (428/427-348/347 a.C.) con, tra gli altri, i partecipanti Aristofane (450-380 a.C.) e Socrate (470-399 a.C.). I Greci furono anche tra i primi a dare grande importanza al vino come bene prezioso. Nell'Iliade, Omero (VIII secolo a.C.) cita già il vino come bevanda della casa degli eroi descritti. Anche lo storico Esiodo (~750-680 a.C.), il filosofo Aristotele (384-322 a.C.), il naturalista Teofrasto (370-287 a.C.) e il medico Galeno (129-216) si occuparono di vino e viticoltura.

Campagne di colonizzazione

Durante le loro campagne di colonizzazione nel Mediterraneo, i Greci portarono la loro vite e la cultura del vino in Sicilia, nell'Italia meridionale (nota come Oinotria ), nella Francia meridionale e nel Mar Nero. Molti metodi furono adottati dai Celti e dai Romani. Il poeta romano Virgilio descrisse la diversità delle varietà di uva: "Sarebbe più facile contare i granelli di sabbia in Grecia che le diverse varietà di uva". La famosa città portuale di Monemvasia, nella penisola del Peloponneso, fu ampiamente utilizzata nel tardo Medioevo sotto il dominio di Venezia come punto di trasbordo per i vini dolci dell'Egeo, che da qui venivano spediti in molti Paesi europei. Gli Ottomani hanno governato il Paese dal XV alla metà del XIX secolo, periodo in cui il vino ha perso la sua importanza a causa del divieto musulmano di bere alcolici ed è stato continuato solo su scala relativamente piccola nella maggior parte delle isole. Pertanto, alcune conoscenze si sono conservate.

Tempi moderni

Solo dopo la conquista dell'indipendenza nel 1830 e l'allontanamento dell'influenza turca, la popolazione greca ricominciò a dedicarsi professionalmente alla viticoltura come fattore economico e riattivò numerosi vigneti con grandi spese. Tra i pionieri vi furono alcuni tedeschi, come Gustav Clauss, che nel 1861 fondò l'enorme azienda vinicola Achaia Clauss, tuttora esistente. Alla fine del XIX secolo, la superficie vitata era raddoppiata, ma quando la fillossera raggiunse la Grecia nel 1898, gran parte di essa fu distrutta. La ricostruzione fu relativamente lenta perché nel frattempo anche la domanda di vino greco era diminuita drasticamente. La viticoltura greca ha conosciuto una rinascita solo dopo la fine della dittatura militare nel 1974 e l'adesione della Grecia all'Unione Europea nel 1981.

Clima e suolo

Nonostante il suo carattere fortemente marittimo, la Grecia presenta un'elevata percentuale di terreni montuosi. I terreni di calcare, granito e roccia vulcanica e il clima mediterraneo prevalente, con inverni brevi, miti e umidi ed estati calde e secche, hanno un effetto favorevole sulla viticoltura. Gli autunni, spesso secchi, producono in genere uve pienamente mature con un'acidità relativamente bassa. La maggior parte delle aree vinicole si trova vicino alla costa, con brezze marine moderate. Per conferire ai vini una maggiore struttura, i vigneti sono volutamente piantati ad altitudini elevate. Il ciclo vegetativo prolungato consente alle viti di accumulare più estratto e di raggiungere livelli di acidità più elevati. Un altro metodo efficace per rallentare il processo di maturazione è l'impianto deliberato di vigneti su pendii esposti a nord.

Regioni e zone di coltivazione

La viticoltura è praticata, spesso su piccola scala e su pochi ettari, in tutta la Grecia continentale e in...

Cosa dicono di noi i nostri membri

Roman Horvath MW

wein.plus è una guida pratica ed efficace per avere una rapida panoramica del variopinto mondo dei vini, dei viticoltori e dei vitigni. L'enciclopedia del vino, la più completa al mondo nel suo genere, contiene circa 26.000 parole chiave su vitigni, cantine, regioni vinicole e molto altro.

Roman Horvath MW
Domäne Wachau (Wachau)

Il Lexicon del vino più grande del mondo

26,386 Parole chiave · 46,992 Sinomini · 5,323 Traduzioni · 31,720 Pronunce · 203,030 Riferimenti incrociati
fatto con il dal nostro autore Norbert F. J. Tischelmayer. Sul Lexicon

Eventi nelle tue vicinanze

PREMIUM PARTNER