wein.plus
ATTENZIONE
Stai usando un browser vecchio e alcune aree non funzionano come previsto. Per favore, aggiorna il tuo browser.

Login Iscriviti come membro

vino spento

Rimedio medicinale usato in passato nella pratica curativa, la cui ricetta proviene dalla famosa badessa e mistica benedettina Hildegard von Bingen (1098-1179). Un bicchiere di vino di ottima qualità(vino sacramentale) viene riscaldato quasi fino all'ebollizione (cioè fino alla comparsa di bollicine). Nel processo, l'alcol fuoriesce. Esattamente a questo punto, il vino viene "spento" con un colpo di acqua fredda. Si tratta quindi di un vino a ridotto contenuto alcolico, per così dire. Il vino tiepido e dal sapore non necessariamente gradevole deve essere bevuto a sorsi. Secondo Ildegarda, la bevanda aiuta a combattere la rabbia e il dolore e rafforza i nervi. Può essere gustato anche subito dopo la rabbia o i litigi, ad esempio. Il testo originale recita come segue: "Così il fumo della bile nera (malinconia), che è salito in lui fino allo sfogo dell'ira, viene tenuto a freno". Per l'elenco si veda la voce vini speciali.

Cosa dicono di noi i nostri membri

Dr. Edgar Müller

Ho grande rispetto per la portata e la qualità dell'enciclopedia wein.plus. È un posto unico dove andare per informazioni nitide e solide sui termini del mondo del vino.

Dr. Edgar Müller
Dozent, Önologe und Weinbauberater, Bad Kreuznach

Il Lexicon del vino più grande del mondo

26,381 Parole chiave · 46,990 Sinomini · 5,323 Traduzioni · 31,715 Pronunce · 202,513 Riferimenti incrociati
fatto con il dal nostro autore Norbert F. J. Tischelmayer. Sul Lexicon

Eventi nelle tue vicinanze

PREMIUM PARTNER