wein.plus
ATTENZIONE
Stai usando un browser vecchio e alcune aree non funzionano come previsto. Per favore, aggiorna il tuo browser.

Login Iscriviti come membro

Viti antiche

Molte delle varietà d'uva di oggi probabilmente portano materiale genetico da vecchie viti che erano già coltivate nell'antichità da greci, romani e fenici. Tuttavia, la maggior parte delle varietà di vite che esistono ancora oggi sono probabilmente emerse solo nel Medioevo o nei secoli successivi dalle varietà che esistevano a quel tempo. La maggior parte dei vitigni antichi aveva un colore dell'acino blu o nero. Le varietà rosse, gialle e verdi sono nate più tardi per mutazione e sono state mantenute come varietà di colore indipendenti attraverso la propagazione vegetativa. Il Pinot Bianco, il Pinot Grigio e il Pinot Meunier, per esempio, sono stati creati da mutazioni di gemme sul Pinot. Quali varietà fossero effettivamente coltivate dai romani può essere solo indovinato oggi, perché ci sono solo nomi latini e descrizioni approssimative delle varietà romane. La mappa mostra l'impero romano al momento della sua massima espansione alla fine del regno dell'imperatore Adriano (53-117).

Cosa dicono di noi i nostri membri

Dr. Christa Hanten

Per i miei molti anni di lavoro come redattore con un focus enologico, mi piace sempre informarmi nell'enciclopedia del vino quando ho domande speciali. Leggere spontaneamente e seguire i link porta spesso a scoperte emozionanti nel vasto mondo del vino.

Dr. Christa Hanten
Fachjournalistin, Lektorin und Verkosterin, Wien

Il Lexicon del vino più grande del mondo

26,380 Parole chiave · 46,990 Sinomini · 5,323 Traduzioni · 31,714 Pronunce · 202,606 Riferimenti incrociati
fatto con il dal nostro autore Norbert F. J. Tischelmayer. Sul Lexicon

Eventi nelle tue vicinanze

PREMIUM PARTNER