wein.plus
ATTENZIONE
Stai usando un browser vecchio e alcune aree non funzionano come previsto. Per favore, aggiorna il tuo browser.

Login Iscriviti come membro

Corteccia di china

L'albero della china (anche cascarilla, hoja de lucma, quina) è un arbusto originario dell'America centrale e del Sud America. Il nome non ha niente a che vedere con la Cina e probabilmente deriva dalla parola quechua "kina-kina" = "corteccia delle cortecce". Gli alcaloidi e le sostanze amare contenute nella corteccia hanno un effetto benefico sulla secrezione gastrica e sono quindi utilizzati oggi principalmente come mezzo per stimolare l'appetito e per i disturbi digestivi. In passato, il chinino che se ne estraeva era usato come il farmaco più importante nel trattamento della malaria. I prodotti fatti con la corteccia di china, come le spezie o il tè, hanno un caratteristico sapore estremamente amaro. Le spezie della corteccia di Cinchona sono usate in molte bevande rinfrescanti (per esempio Schweppes tonic) e alcoliche per aromatizzare. Si tratta di bitter soda, bitter vino, byrrh, marsala, così come aperitivo, liquore (per esempio Lillet) e marche di vermouth (per esempio Martini Chinato).

Cosa dicono di noi i nostri membri

Roman Horvath MW

wein.plus è una guida pratica ed efficace per avere una rapida panoramica del variopinto mondo dei vini, dei viticoltori e dei vitigni. L'enciclopedia del vino, la più completa al mondo nel suo genere, contiene circa 26.000 parole chiave su vitigni, cantine, regioni vinicole e molto altro.

Roman Horvath MW
Domäne Wachau (Wachau)

Il Lexicon del vino più grande del mondo

26,428 Parole chiave · 47,026 Sinomini · 5,321 Traduzioni · 31,761 Pronunce · 208,170 Riferimenti incrociati
fatto con il dal nostro autore Norbert F. J. Tischelmayer. Sul Lexicon

Eventi nelle tue vicinanze

PREMIUM PARTNER