wein.plus
ATTENZIONE
Stai usando un browser vecchio e alcune aree non funzionano come previsto. Per favore, aggiorna il tuo browser.

Login Iscriviti come membro

La Morra

La più grande parcella della zona del Barolo DOCG; vedi lì.

Zona DOCG per vini rossi secchi nella regione italiana del Piemonte, che prende il nome dall'omonimo comune a 15 chilometri a sud di Alba. È stata classificata come DOC nel 1966 e DOCG nel 1980. La zona comprende circa 1.300 ettari di vigneti con innumerevoli appezzamenti nelle Langhe con le frazioni (o solo parti di esse) di Barolo, Castiglione Falletto, Cherasco, Grinziano, La Morra (di gran lunga l'area più estesa con un terzo della superficie), Monforte d'Alba, Novello Rossi, Serralunga d'Alba e Verduno. Si tratta di vigneti prevalentemente esposti a sud su pendii ripidi. Le zone storiche di Barolo, Castiglione Falletto, La Morra, Monforte e Serralunga rappresentano oltre l'80% della produzione.

Barolo - Schloss und Karte

La nascita del Barolo

Fino alla metà del XIX secolo, il vino non veniva vinificato a secco. A causa della maturazione tardiva del Nebbiolo e del fatto che la fermentazione avveniva solo nella stagione fredda fino a dicembre, i lieviti disponibili erano insufficienti. Ciò significava che nel vino rimaneva sempre un residuo di dolcezza relativamente elevato. Giulietta Falletti (Marchesa di Barolo) chiamò in aiuto l'enologo francese Louis Oudart. Egli spostò il processo di fermentazione in cantine sotterranee di nuova costruzione, assicurò temperature costanti e migliorò l'igiene della cantina. Il re Vittorio Emanuele II (1820-1878) mise addirittura a disposizione la sua residenza di caccia di Fontanafredda, sulle montagne di Serralunga d'Alba (provincia di Cuneo), e il figlio Emanuele Alberto (1851-1894) i vigneti per gli esperimenti di cantina. Oudart vinificò il vino a secco per la prima volta intorno al 1850 (in seguito fornì un supporto simile per il Barbaresco). Tuttavia, una seconda versione indica l'enologo Paolo Francesco Staglieno come il principale sviluppatore del Barolo secco. Egli...

Cosa dicono di noi i nostri membri

Markus J. Eser

L'uso dell'enciclopedia non solo fa risparmiare tempo, ma è anche estremamente comodo. Inoltre, le informazioni sono sempre aggiornate.

Markus J. Eser
Weinakademiker und Herausgeber „Der Weinkalender“

Il Lexicon del vino più grande del mondo

26,410 Parole chiave · 47,047 Sinomini · 5,323 Traduzioni · 31,744 Pronunce · 205,716 Riferimenti incrociati
fatto con il dal nostro autore Norbert F. J. Tischelmayer. Sul Lexicon

Eventi nelle tue vicinanze

PREMIUM PARTNER