wein.plus
ATTENZIONE
Stai usando un browser vecchio e alcune aree non funzionano come previsto. Per favore, aggiorna il tuo browser.

Login Iscriviti come membro

Lexicon
Il Lexicon del vino più grande del mondo con 25,771 voci dettagliate.

Jájin

Termine ebraico (anche Yáyin) per il vino; vedi sotto Bibbia.

Canaan (nome biblico della Palestina), chiamata la "Terra Promessa", dovette essere conquistata o colonizzata due volte dagli israeliti. Questo avvenne sotto Abramo, il progenitore di Israele (e incidentalmente anche degli arabi) tra il 2000 e il 1900 circa e sotto Mosè dopo quarant'anni di vagabondaggio nel deserto tra il 1300 e il 1200 a.C. La ricerca storica non concorda sul fatto che le due persone siano realmente vissute o siano piuttosto solo figure leggendarie. In ogni caso, Mosè morì dopo aver raggiunto la destinazione senza esservi entrato. Alla frontiera, Mosè ricevette da Yahweh l'ordine di perlustrare la terra di Canaan che aveva designato per gli Israeliti. Lì giunsero in uno uadi (valle del torrente) vicino a Hebron. Questo è registrato nel libro dei Numeri come segue (13.22 e seguenti): Era proprio il tempo della prima uva. Quando giunsero nella valle di Eshcol, vi tagliarono una vite con un grappolo d'uva, che portarono a due a due su un palo, insieme ad alcuni melograni e fichi. L'uva (ebraico Eschkol = uva) doveva quindi avere dimensioni enormi. Secondo ipotesi non verificabili, l'odierno vitigno Neheleschol dovrebbe esserne un discendente.

Bibel - Moses mit Gebotstafeln und Riesenweintraube aus dem Eschkoltal (Numeri 13.22)

Il vino nella Bibbia

Il vino è un tema frequente nella Bibbia. La vigna si verifica più di 90 volte, la vite più di 60 volte e il torchio 15 volte. Secondo il ricercatore biblico Jürgen Becker, il vino è menzionato direttamente o indirettamente in un totale di 979 passaggi. In confronto, questo è vero per le opere di Omero (VIII secolo a.C.) Iliade e Odissea solo 49 e 85 volte rispettivamente. Anche se la birra era una bevanda ampiamente consumata all'epoca, non aveva lo stesso status. Martin Lutero (1483-1546) ha commentato: La birra è opera dell'uomo, ma il vino viene da Dio. I ricercatori della Bibbia hanno trovato otto diverse parole ebraiche tradotte come "vino" nelle varie lingue. Non tutti sono veri e propri vini, ma alcuni sono sciroppi, birre o altre bevande alcoliche ricavate da frutti d'albero e di campo. I seguenti nomi ricorrono più di 200 volte:

  • Ásis = vino dolce o d'annata
  • Chemer = vino rosso forte, mescolato con acqua
  • Mimsák = vino misto o speziato (vino di spezie)
  • Shékár = bevanda forte fatta con orzo, miele o datteri
  • Shemárim = vino vecchio
  • Sob'e = bevanda forte, inebriante, mescolata con acqua
  • Tirósh = vino giovane
  • Yáyin (Jájin) = termine generale per il vino

Bibel - Altar mit aufgeschlagener Bibel / Messkelch mit Hostie, Traube und Brot

Viticoltura e consumo di vino tra gli israeliti

L'importanza della viticoltura per la comunità israelita è illustrata da dichiarazioni nel libro del Deuteronomio. Questa è una raccolta di discorsi e leggi simili a sermoni che Mosè annunciò agli israeliti prima che entrassero nella terra di Canaan. A proposito della partecipazione a una battaglia imminente (20.6), dice: "Chi è l'uomo che ha piantato una vigna e non l'ha ancora usata? Che si alzi e torni a casa sua, affinché non muoia in battaglia e un altro uomo la usi. Così il vignaiolo era esonerato dal servizio militare fino al raccolto della vigna, e questo era un periodo da tre a cinque anni. Quindi, per gli israeliti, assicurare la vigna era più importante di un uomo in più in battaglia.

C'erano linee guida molto severe per il comportamento riguardo al mangiare l'uva nel vigneto. Alcuni esempi sono (23.35), Quando vieni nella vigna del tuo vicino,...

Il Lexicon del vino più grande del mondo

25,771 Parole chiave · 47,056 Sinomini · 5,318 Traduzioni · 31,096 Pronunce · 174,649 Riferimenti incrociati
fatto con il dal nostro autore Norbert F. J. Tischelmayer. Sul Lexicon

Eventi nelle tue vicinanze