wein.plus
ATTENZIONE
Stai usando un browser vecchio e alcune aree non funzionano come previsto. Per favore, aggiorna il tuo browser.

Login Iscriviti come membro

Lexicon
Il Lexicon del vino più grande del mondo con 25,805 voci dettagliate.

1855 classificazione

Vedere sotto la classificazione di Bordeaux.

Le classificazioni dei vigneti ( châteaux ) o dei vini di Bordeaux erano già state fatte nel XVIII secolo. Oggi, ci sono cinque sistemi; il più famoso risale al 1855, ma solo i vini della riva sinistra (Rive gauche) della Gironda erano presi in considerazione, che sono, tra l'altro, le zone Médoc, Graves e Sauternes. Tuttavia, naturalmente, vini eccellenti crescono anche sulla riva destra (Rive droite), come Fronsac, Pomerol e Saint-Émilion. La classificazione, che ha più di un secolo e mezzo, è valida indipendentemente dalla qualità dei vini, che certamente varia di anno in anno. Finora, c'è stato solo un cambiamento come eccezione assoluta, quando Château Mouton-Rothschild è passato dal 2° al 1° posto. Ha ancora una grande importanza e viene quindi utilizzato dalle cantine a livello di marketing con la citazione del grado sull'etichetta.

Bordeaux-Klassifizierung - Systeme bzw. Logos

Gli altri quattro sistemi in vigore oggi per altre zone di Bordeaux (che non erano considerati nel 1855) furono introdotti molto più tardi. Le classi di cru variano nella designazione e nel numero di livelli di qualità, il che confonde rispetto alla classificazione della Borgogna, che è uniforme e si applica a tutte le denominazioni. Ci sono stati ripetuti tentativi di unificazione. Una proposta venne da Alexis Lichine (1913-1989), anch'essa non realizzata.

  • Médoc per i vini rossi con cinque livelli - 1855
  • Sauternes e Barsac per i vini bianchi con tre fasi - 1855
  • Cru Bourgeois (Médoc) con un livello - dal 1920-ies, riconosciuto da EG 1976
  • Cru Artisan (Médoc) con un livello - 1989, riconosciuto dall'UE 1994
  • Graves per i vini rossi e bianchi con un livello - 1953 e 1959 rispettivamente
  • Saint-Émilion a due livelli - 1955

I sistemi Cru Bourgeois e Cru Artisan si applicano alle tenute del Médoc non classificate come Grands Crus e si collocano dietro i Grands Crus 1855. La classificazione, che è già stata modificata più volte, viene periodicamente ripetuta (vedi poi sotto). Per le Graves, è stata creata una classificazione a livello unico nel 1953 e completata nel 1959, distinguendo tra vini rossi e bianchi (tutte le tenute si trovano a Pessac-Léognan). Per Saint-Émilion, un sistema a due livelli è stato introdotto nel 1955, e la classificazione è legata ai siti (vigneti). Viene rivisto periodicamente, e le cantine devono fare domanda. In Fronsac e Pomerol, come eccezione a Bordeaux, non c'è classificazione

L'UGCB (Union des Grands Crus de Bordeaux) rappresenta le più importanti aree di coltivazione di Bordeaux, rappresenta gli interessi dei viticoltori indipendenti e funge da piattaforma di marketing soprattutto per i clienti internazionali. Oltre all'UGCB, ci sono altre associazioni regionali con obiettivi simili, come l'Alliance des Crus Bourgeois du Médoc, il Classement des Vins de Graves e il Classements des Vins de Saint-Émilion.

La classificazione del 1855

Dal 15 maggio al 15 novembre 1855, sotto l'egida di Napoleone III. (1808-1873), l'Esposizione Universale si tenne a Parigi. Il sito principale della mostra era stato temporaneamente eretto tra gli Champs-Élysées e la Senna. In preparazione di questo evento, il monarca incaricò la Camera di Commercio di Bordeaux (Gironda) di redigere "una lista completa dei vini rossi classificati di Bordeaux e dei nostri grandi vini bianchi". I vini della riva destra della Dordogna non sono stati inclusi perché queste denominazioni erano sotto il controllo della Camera di...

Il Lexicon del vino più grande del mondo

25,805 Parole chiave · 46,999 Sinomini · 5,320 Traduzioni · 31,132 Pronunce · 175,294 Riferimenti incrociati
fatto con il dal nostro autore Norbert F. J. Tischelmayer. Sul Lexicon

Eventi nelle tue vicinanze